Piano Comunale dei Tratturi

Il Comune di Laterza, con Del.G.C. n.144/27.12.2013, ha incaricato il IMMAGINEPCTResponsabile del V Settore Urbanistica, Ambiente e Rifiuti, di procedere alla redazione del Piano Comunale dei Tratturi, ai sensi della l.r. 29/2003.

Con Determinazione n.588 del 31.12.2013, il Responsabile della IV Area Tecnica – Urbanistica ha conferito incarico di consulente per la redazione del PCT all’arch. Nicola Ferdinando Fuzio dello Studio Associato Fuzio.

Come disciplinato dalla LR 29/03, il piano comunale dei tratturi ha valenza di Piano urbano esecutivo (Pue) ai sensi della vigente normativa regionale in materia urbanistica, anche in variante allo strumento urbanistico generale vigente (nel caso di Laterza il Piano Regolatore Generale); apporta le necessarie modificazioni al PUTT/P, così come previste dagli articoli 5.06 e 5.07 del piano regionale, rilevando il livello di interazione con gli altri ambiti territoriali distinti; prevale sulle previsioni del PPTR (come chiarito dalla DGR 2022/2013).

La procedura di formazione del PCT, prevede che l’Amministrazione Comunale, convochi una Conferenza dei servizi (che si svolge ai sensi dell’articolo 14 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241, come modificata dall’articolo 17 della legge 15 maggio 1997, n. 127), e che alla stessa possano partecipare i soggetti portatori di interessi pubblici o privati cui possa derivare un pregiudizio dall’approvazione del piano.

Il verbale recante le determinazioni assunte dalla Conferenza dei servizi, con i vincolanti pareri della Regione Puglia, della Soprintendenza archeologica e della Soprintendenza per i Beni architettonici e per il Paesaggio, costituisce proposta di variante sulla quale si pronuncia definitivamente il Consiglio comunale. Il piano, approvato dal Consiglio comunale, ha una validità pari a cinque anni e, se non modificato con la medesima procedura prevista per la sua formazione, si rinnova automaticamente per lo stesso periodo di tempo.

 

Documenti Allegati
Il Quotidiano della PA